L’ADA dona una struttura polifunzionale alle popolazioni del centro Italia colpite dal sisma

Il Presidente Oranges; “Un evento di grande impatto emotivo, ora si riparte per ripristinare la normalità”

“L’inaugurazione del Centro Sociale Polivalente a Camerino ha rappresentato per tutti noi un momento di grande coesione e solidarietà: siamo felici di avere dato il nostro contributo a favore delle popolazioni che, nel corso degli ultimi anni, hanno subito una devastazione emotiva  e materiale senza precedenti”: con queste parole, il presidente della Federazione Nazionale ADA Alberto Oranges commenta la consegna della struttura in località Vallicelle, avvenuta ieri alla presenza, tra gli altri, del segretario generale della Uil Carmelo Barbagallo, del segretario generale della Uil Pensionati nazionale Romano Bellissima , di autorità locali e dirigenti del sindacato e dell’Associazione per i Diritti degli Anziani.

Un progetto annunciato già nei mesi addietro e reso possibile grazie alla raccolta dei fondi del 5×1000.

“ Ci siamo dati appuntamento tra un anno esatto – commenta Oranges – per tracciare un bilancio delle attività che il Centro Sociale Polivalente saprà realizzare: di certo, nel corso dei mesi che verranno, noi dell’ADA non lasceremo mai soli gli amici che vivono nelle aree colpite dal terremoto: li accompagneremo lungo il percorso di rinascita del territorio, che di certo non sarà facile, ma che deve necessariamente compiersi per tornare alla normalità delle azioni quotidiane”.

Un impegno che, come sottolinea il presidente, “sarà condiviso da tutta la Uil e dalla Uil Pensionati, sempre in prima linea a supporto dei soggetti più deboli e disagiati”.